Calcio in Calabria Terza Categoria/Roghudi ancora sconfitto, il presidente Mario Stelitano ingaggia un nuovo allenatore:Demetrio Romeo alias Lobanowskj

11 dicembre 2017      11:34

Posted by Domenico Salvatore-

 

Risultati immagini per Lobanovsky

Il colonnello Valeri Lobanovskj, allenatore della Dinamo di Mosca e della nazionale dell'Unione Sovietica

 

Calcio in Calabria, Terza Categoria. Mister Francesco Scopelliti  si ritira per motivi personali e familiari

ARRIVA MISTER DEMETRIO ROMEO, INTESO 'IL COLONNELLO LOBANOVSKJ'

 

ROGHUDI (RC)- La vittoria è rimasta, un tram che si chiama desiderio ed i Roghudi ora è sull'orlo di una crisi d nervi. Il mercato dicembrino tuttavia, ha portato delle novità degne di rilievo.

Il presidente Mario Stelitano ringrazia mister Francesco Scopelliti per il contributo offerto alla società ed alla squadra e porge i migliori  auguri per il conseguimento di prestigiosi traguardi.

Il nuovo allenatore, si chiama mister Demetrio Romeo. Uno dei mostri sacri del calcio dilettantistico calabrese. Una lunga carriera da giocatore e poi di allenatore. L'ultima uscita è stata quella del Borgo Grecanico.

I suoi giocatori devono combattere sempre col coltelo fra i denti, come i pirati della Malesia; se non con gli occhi struzzati fuori dlale orbite o con il sangue agli occhi. In casa e fuori. E devono dare sul campo tutta la birra che hanno in corpo sino al 100° minuto.

Mister "Valeri Lobanoskij", come viene popolarmente appellato Romeo, ha carta bianca. Tutti nell'ambiente conoscono la tempra del trainer melitoto. Un 'duro del Pentagono', che non ammette repliche, rispetto alle sue mansioni e prerogative, nè ingerenze dall'esterno.

Dà conto soltanto al presidente. Si assume ogni responsabilità, com'è nel suo stile. Gioca chi si allena, questo lo sanno bene i calciatori che sono stati alle sue dipendenze. Chi non ha tempo per allenarsi, se ha voglia di calciare, può andare a giocare nel Campionato Amatori, dove ci allena quando si possa, se non alla sans façon ed alla carlona; là, non si richiedono schemi tassativi.

Sulla panchina ringhia quanto e più di Gattuso ed urla come Luciano Pavarotti nei panni di Alfredo Germont in 'La Traviata' alla Scala di Milano. I suoi calciatori devono prima superare il test di audiometria.

Ma a parte questi 'qualità', fuori dalla partita, che vive in maniera incredibile e si trasforma, mister Romeo è un tenerone. Affettuoso, garbato e disponibile. Esordirà in panchina a San Giorgio Morgeto.

Il suo modulo tattico preferito è il 5-3-2 ma non disdegna il comodo 4-3-2-1 se non 4-3-1-2. All'occorrenza 4-4-2 o 4-3-3. Ma è pacifico che se dovesse inseguire il risultato applicherebbe un 4-2-4 o lo spregiudicato 3-5-2.

Nonostante i risultati negativi peones, campesinos ed aficionados, non hanno abbandonato la squadra. In attesa del campo sportivo a Roghudi, come ha promesso il sindaco prof Pierpaolo Zavettieri (colpito da lutto per la morte della cara mamma, di cui ci siamo occupati in altra parte del giornale).

 Una formazione del Feroleto della Chiesa, stagione 2017-18, che ha sbancato il campo del Roghudi

 

Intanto si giocherà in contrada Marosimone. Al 'Saverio Spinella' di Melito Porto Salvo. Per gentile concessione del sindaco Giuseppe Meduri. Anche contro il Feroleto della Chiesa la squadra si è espressa bene in fase offensiva; ed ha sprecato una serie incredibile di occasioni da rete.

Ma va detto che gli ospiti abbiano giocato una bella partita. Buoni nell'interdizione della manovra aversaria; migliori nella proposizione offensiva; ottimi, nelle conclusioni a rete.

Domenico Salvatore